Istituito l’obbligo del registro unico delle fatture elettroniche per le PA

Pubblicato in: News il giorno: 26 settembre 2014

Nel cosiddetto decreto Irpef (decreto legislativo n. 66 del 2014) si stabilisce l’obbligo di adozione, a partire dal primo luglio 2014, del registro unico delle fatture per le Pubbliche Amministrazioni.

Il registro deve essere unico per tutto l’ente, in quanto non sono ammessi registri di settore; si prevede anche che il registro costituisca parte integrante del sistema informativo contabile, e al fine di ridurre gli oneri a carico delle amministrazioni, il registro delle fatture può essere sostituito dalle apposite funzionalità che saranno rese disponibili sulla piattaforma elettronica per la certificazione dei crediti.
L’obbligo di protocollazione e registrazione – salvo modifiche effettuate in sede di conversione – è operativo dal 1° luglio, e interessa tutte le PA.

Si sgombra il campo da dubbi e perplessità su come si sarebbero inviate in conservazione le fatture elettroniche: a questo punto la risposta è univoca, in quanto il trasferimento avverrà tramite il protocollo informatico, mentre invece il registro delle fatture conterrà i dati essenziali, che avranno invece la funzione di monitorare i tempi di pagamento.