Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le Regole tecniche sul protocollo informatico

Pubblicato in: News il giorno: 05 maggio 2014

Sono sono state pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 12 marzo 2014, le nuove Regole tecniche sul protocollo informatico (GU n. 59 del 12-3-2014 – Suppl. Ordinario n. 20).

Tali regole, emanate ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis e 71 del Codice dell'amministrazione digitale, sostituiranno quelle emanate con l'ormai risalente DPCM 31 ottobre 2000.
In particolare, al comma 3 dell'art. 5 del testo delle nuove Regole tecniche sul protocollo, si dispone che il manuale di gestione sia reso pubblico dalle PA, mediante la pubblicazione sui rispettivi siti istituzionali; mentre, in riferimento alle modalità di registrazione dei documenti informatici, l'art. 18 del decreto prescrive che alla registrazione di protocollo siano associate le ricevute generate dal sistema di protocollo informatico e, nel caso di registrazione di messaggi di posta elettronica certificata spediti, anche i dati relativi alla consegna dei messaggio oggetto di registrazione rilasciati dal sistema di posta certificata.

Sono rilevanti soprattutto le disposizioni che, in riferimento ai requisiti minimi di sicurezza dei sistemi di protocollo informatico, impongono di rispettare le misure di sicurezza previste dagli articoli da 31 a 36 e dal disciplinare tecnico di cui all'allegato B del Codice in materia di protezione dei dati personali (di cui al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196), e che il registro giornaliero di protocollo sia trasmesso entro la giornata lavorativa successiva al sistema di conservazione, al fine di garantirne l'immodificabilità del contenuto. Da tali norme, in effetti, emerge chiaramente come, anche alla luce delle nuove Regole tecniche per il protocollo informatico, nelle pubbliche amministrazioni il Responsabile della gestione documentale (o Responsabile del servizio per la tenuta del protocollo informatico, della gestione dei flussi documentali e degli archivi) debba necessariamente operare d'intesa con il Responsabile della conservazione e il Responsabile per il trattamento dei dati personali.

 

Clicca qui per scoprire il nostro Servizio di Dematerializzazione e Riorganizzazione

Per maggiori informazioni o per chiedere un incontro, potete chiamare il numero verde