Assistenza Rapida

Assistenza Rapida
Skip to main content

Il cloud computing è una di quelle parole di cui sentiamo spesso parlare ma su cui forse non ci siamo mai veramente soffermati. Quante volte abbiamo sentito parlare di cloud anche solo pensando ai nostri telefoni? È proprio la tecnologia cloud infatti che garantisce di poter salvare centinaia, se non migliaia, di ricordi digitali all’interno dei nostri device.

La tecnologia cloud ovviamente non influisce solo sulla nostra vita privata ma anche sulla nostra vita pubblica e aziendale. Qui entra in gioco il cloud computing: una tecnologia molto più estesa che permette alle imprese di condividere e conservare i loro documenti con facilità e sicurezza.

In questo articolo andremo a vedere in dettaglio cos’è il cloud computing, per levarvi ogni dubbio, e della crescita esponenziale che questa tecnologia sta avendo all’interno delle aziende italiane.

Andiamo a vedere nel dettaglio.

Cos’è il Cloud Computing? 

Potremmo definire semplicemente il Cloud Computing come una piattaforma online, che offre pluriservizi di tecnologia digitale. Spesso nel Cloud Computing sono compresi anche servizi di Intelligenza Artificiale e Data Analysis. Difatti, il National Institute for Standards and Technology lo definisce come “un insieme di servizi ICT accessibili on-demand e in modalità self-service tramite tecnologia internet, basati su parametri definiti in modo da poter essere pagati in base al consumo”. 

Quando parliamo di Cloud Computing per le aziende è ben specificare che sia un servizio, quindi, un paradigma as a Service dove altre imprese specializzate (provider) offrono un servizio di cloud computing all’azienda cliente. Essendo sostanzialmente un pacchetto di servizi custom, adottare un sistema di Cloud Computing permette di ridurre i costi della tecnologia dell’azienda in quanto sarà essa a decidere in base ai suoi reali bisogni commerciali e funzionali. 

Che tipi di Cloud esistono?

Essendo un servizio così personalizzabile, ovviamente l’offerta non è uguale per tutti. 

I tre tipi principali di Cloud as a Service sono:

  • IaaS, Infrastructure as a Service: il provider offre all’azienda cliente risorse di calcolo sulle quali poter installare e gestire autonomamente le proprie applicazioni. Comprende i servizi infrastrutturali, ovvero, risorse di networking, capacità di storage, capacità elaborativa e lo strato di virtualizzazione.
  • PaaS, Platform as a Service: viene offerta al cliente una soluzione già pre-sviluppata, configurata e customizzata. Sono compresi i sistemi operativi, sistemi di sicurezza, sistemi di gestione di database, application server, server di integrazione, strumenti di business process management e ambienti di sviluppo software. L’azienda cliente si occupa in parte della piattaforma ma l’infrastruttura viene completamente gestita dal provider.
  • SaaS, Software as a Service: il provider offre all’azienda cliente soluzioni già pronte all’uso e implementate su un’infrastruttura cloud. Quindi il cliente accede in modalità on-demand tramite diverse possibili tecnologie internet. Il cliente quindi pagherà in base all’effettivo consumo del servizio. 

Qual è la situazione di crescita del Cloud Computing in Italia? 

La crescita del Cloud Computing in Italia è costante, come confermato da una recente ricerca di mercato. A fine 2020, il mercato del cloud ha raggiunto i 3,9 miliardi di euro con una percentuale di crescita del 19%. Le stime per il futuro non sembrano rallentare secondo i ricercatori, che prevedono sempre percentuali a doppia cifra. 

La ricerca fa emergere anche quali sono al momento i servizi di Cloud Computing più scelti dalle aziende: 

  • IaaS: +22,1%
  • SaaS: +8,0%
  • PaaS: +5,08%

Mentre i top 3 mercati più interessati alla tecnologia Cloud sono: 

  • Le industrie: 25,2%
  • Distribuzione e servizi: 15,7%
  • Le banche: 11,9%

Con numeri così buoni non resta che da chiedersi una cosa. 

Perchè? 

Perché il Cloud Computing è così richiesto dalle aziende?

I benefici di questo servizio un po’ ve li abbiamo già raccontati, ma le ragioni dietro questa scelta possono essere davvero tante. 

Dalla ricerca di cui abbiamo parlato fino ad adesso, condotta su un campione di 120 aziende italiane di diverse dimensioni, è emerso che i principali benefici principali che le aziende vogliono trarre da questa tecnologia sono

  • Aumentare la resistenza della propria struttura IT e mantenere la continuità del servizio.
  • La ricerca di flessibilità e scalabilità per poter avere un servizio che si adatti alle necessità del business.
  • Incrementare il livello di innovazione tecnologica all’interno dell’azienda.
  • Gestire al meglio anche la sicurezza dei dati.

Insomma, il Cloud Computing non è che un altro passo in più verso un mondo digitalizzato, che possa portare valore sia alle persone che alle aziende con soluzioni semplici e studiate su misura. 

Noi di Copying crediamo fermamente nel progetto di portare cultura digitale all’interno delle aziende  e siamo promotori di innovazione sotto qualsiasi aspetto. Per questo siamo molto attenti anche all’ambito delle infrastrutture digitali, fornendo varie soluzioni di cloud pensate per ogni tipo di cliente. 

Se siete un’azienda interessata ad intraprendere un percorso di digitalizzazione, noi possiamo supportarvi sotto qualsiasi aspetto con servizi personalizzati e sempre aggiornati, con un’attenzione in più verso la sostenibilità.

Siamo specializzati in:

  • Digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti
  • Connettività
  • Firma e fatturazione elettronica
  • Gestione delle infrastrutture IT
  • Politiche di privacy e cybersecurity 

Qui la lista completa dei nostri servizi.

Se desideri iniziare il tuo percorso di digitalizzazione, contattaci.